CURIOSITA'

Il giardino è uno spazio al cui interno insistono diversi elementi biotici (vivi) e abiotici ( non vivi ): i primi sono costituiti dalle piante ma non solo, ne fanno parte anche invertebrati (molto importanti quelli del suolo ma anche parassiti), uccelli, funghi (alcuni dannosi), …; i secondi che accompagnano e si armonizzano con i primi sono: vialetti, statue, muri, panchine, laghetti e corpi idrici, patio, … . Il tutto è regolato dalla mano dell'uomo che ne dà l'impronta.

Nella realizzazione di un giardino bisogna tener conto innanzitutto del carattere distintivo che se ne vuol dare: formale, selvatico, zen, essenziale, …. Naturalmente nella scelta e disposizione delle piante (annuali, bulbose, perenni, …) si dovrà tenere conto delle diverse esigenze delle stesse, tra cui: luce/soleggiamento, umidità del terreno ed atmosferica, reazione (pH) e arieggiatura del terreno (in questo è determinante la tessitura 1  del terreno stesso).

Un altro aspetto fondamentale che spesso viene trascurato è la quantità di manutenzione necessaria, un giardino non adeguatamente curato vanificherebbe in breve tempo lo sforzo richiesto per la sua realizzazione.

La scelta di specie rustiche (resistenti, che hanno poche esigenze) e di specie autoctone (adattate al clima e alle avversità locali) costituisce un vantaggio non indifferente in particolare per l'appassionato alle prime armi.

Daniele Ebo

1 Composizione in sabbia, limo, argilla e materiale grossolano

 

 

 

Share by: